La Scuola Oliver Twist
16 Maggio 2016

La Scuola Oliver Twist

Nel settembre del 2009 la Fondazione, insieme a  Cometa, ha inaugurato a Como la Scuola Oliver Twist, pensata per offrire a ragazzi tra i 14 e i 21 anni percorsi di formazione professionale e cicli sperimentali di prevenzione e contrasto della dispersione scolastica secondo un metodo innovativo: “Apprendere attraverso l’esperienza”.

Una scuola del domani, dove si impara facendo e si diventa grandi. Un luogo in cui il laboratorio è un’aula e viceversa e in cui scuola e azienda sono una parola sola. Un metodo di insegnamento sempre a contatto con la realtà del lavoro, attraverso stage nelle imprese, ma anche chiamando gli imprenditori in cattedra. Uno spazio dove approfondire l’arte, la matematica e l’italiano a partire dall’attività professionale, valorizzandone così l’aspetto culturale e rendendolo più concreto.

Il percorso scolastico ed educativo si svolge dunque in ambiti di apprendimento reali, mediante la realizzazione di prodotti e servizi. Ecco perché l’organizzazione ricalca la struttura delle botteghe artigianali:

  • la Bottega del Gusto, per ottenere la qualifica di operatore della ristorazione, ovvero addetto sala bar;
  • la Bottega del Legno, per ottenere la qualifica di operatore del legno, ovvero manutentore d’immobile;
  • la Bottega del Tessuto, per ottenere la qualifica di operatore delle lavorazioni artistiche, ovvero addetto arredo tessile.

L’obiettivo che accomuna le tre botteghe è valorizzare l’eccellenza di ciascuna persona, perché diventare se stessi è una possibilità alla portata di tutti.

I corsi della Scuola Oliver Twist assolvono l’obbligo di istruzione e si rivolgono ai giovani che hanno superato l’esame di licenza media, rilasciando qualifiche (3 anni) e diplomi professionali (4 anni), con possibilità di svolgere il quinto anno ed accedere anche all’università e ai concorsi pubblici.

Accanto ai percorsi professionali è inoltre attivo il Liceo del lavoro, una risposta ai ragazzi che hanno abbandonato la scuola superiore e che hanno difficoltà ad inserirsi nel mondo del lavoro.

Per fare tutto ciò la Scuola Oliver Twist non può che avere il calore di una casa che accoglie in una dimensione familiare: il complesso è costruito ai margini di un parco naturale, tenendo conto delle moderne tecnologie per ridurre il proprio impatto ambientale. Il luogo, lo spazio fisico, il contesto sociale e di relazione delle famiglie rappresentano così un ambiente educativo per gli studenti.