Bce: Praet, bassa inflazione richiede continuazione politica accomodante
12/10/2017 - 18:25

(Il Sole 24 Ore Radiocor Plus) - Milano, 12 ott - Mentre l'economia dell'Eurozona e' tornata sulla strada di una solida ripresa, le pressioni inflazionistiche rimangono troppo basse e questo impone alla banca centrale di essere persistente nell'applicare la sua politica monetaria. E' quanto ha detto oggi a Washington il capo economista della Bce Peter Praet sottolineando anche come la volatilita' dei tassi di cambio dell'euro siano una forte di incertezza che deve essere monitorata. "Le pressioni inflazionistiche di fondo rimangono troppo deboli - ha aggiunto Praet - e fino ad ora non hanno dati segnali convincenti di un trend sostenuto al rialzo". Nel suo intervento Praet ha indicato la bassa crescita degli stipendi nominali come una delle principali ragioni di questo trend. L'obiettivo della Bce e' di un'inflazione vicino ma sotto il 2%. Attualmente i prezzi sono in crescita dell'1,5% su base annua ma per i prossimi mesi gli esperti si attendono ribassi a causa della flessione dei prezzi dell'energia.

Cop

(RADIOCOR) 12-10-17 18:25:42 (0626) 3 NNNN