Coima: Catella, daremo soddisfazioni a azionisti, mercato molto sottile
13/02/2018 - 15:59

(Il Sole 24 Ore Radiocor Plus) - Milano, 13 feb - Il mercato quotato immobiliare italiano "e' molto sottile per capitalizzazione", rispetto a quello di altri Paesi, come la Francia, e questo puo' incidere sui titoli delle societa' del settore. Lo ha detto l'amministratore delegato di Coima Sgr Manfredi Catella, durante la presentazione della strategia del gruppo e della nuova sede di Milano, rispondendo a chi chiedeva conto dell'andamento del titolo di Coima Res. Quotata a maggio 2016 con un prezzo di collocamento di 10 euro, il titolo a Piazza Affari attualmente quota su 8,4 euro. "Siamo convinti che il mercato sia destinato a crescere", ha detto ancora Catella, anche se il contesto macroeconomico italiano non e' semplice, motivo per cui "bisogna avere la pazienza di investire e investire bene", ha spiegato l'Ad, dicendosi "convinto che la societa' dara' soddisfazioni agli azionisti, perche' stiamo investendo bene". Allargando lo sguardo al settore immobiliare nel suo complesso, Catella ha spiegato che nuovo slancio verra' dall'innovazione e dalla sostenibilita', che "non sono piu' una scelta ne' un fattore soggettivo, ma una caratteristica che gli edifici devono avere", soprattutto in un contesto, come quello italiano, "particolare dal punto di vista del real estate, antico nella migliore delle ipotesi, se non obsoleto". Detto questo, ci sono interessanti progetti di sviluppo, anche per quanto riguarda le aziende, ha detto Catella, citando Intesa Sanpaolo, che ha di recente annunciato l'intenzione di realizzare la nuova sede a Milano nella cittadella Isp City. "E' una conferma ed e' importante che le aziende stiano ripensando i propri spazi. Siamo solo all'inizio", ha detto, sottolineando che soprattutto le societa' high tech, come Microsoft e Google, stanno scegliendo sedi nel cuore della citta'.

Ars-

(RADIOCOR) 13-02-18 15:59:30 (0390)IMM 5 NNNN