Qualcomm: Broadcom non desiste, tenta nuova mossa su cda per la rivale Usa
13/02/2018 - 16:58

(Il Sole 24 Ore Radiocor Plus) - New York, 13 feb - La nuova offerta lanciata da Broadcom a Qualcomm e pari a 82 dollari per azione sara' ritirata a meno che il gruppo di Singapore che punta a comprare quello Usa non riesca a nominare sei persone nel cda di Qualcomm o i due produttori di microprocessori raggiungano un accordo "definitivo" entro la prossima assemblea annuale degli azionisti in calendario il 6 marzo prossimo. E' quanto ha comunicato la stessa Broadcom in una nota, in cui si precisa che punta a fare entrare sei persone e non piu' 11 nel consiglio di amministrazione dell'azienda rivale (composto da un totale di 11 individui). "Eleggere la maggioranza del nuovo cda e' l'unico modo con cui i soci di Qualcomm possono ottenere benefici dall'offerta migliore e finale di Broadcom", ha spiegato l'azienda asiatica pronta a tornare in Usa. Il suo presidente e Ceo Hock Tan ha aggiunto: "I soci di Qualcomm hanno comunicato costantemente a noi il loro sostegno alla nostra offerta in contanti e azioni dal valore di 82 dollari per titolo. Inoltre, hanno dato il benvenuto alla nostra disponibilita' a fornire la continuita' appropriata nel cda di Qualcomm e hanno anche espresso il desiderio di un meccanismo finale per raggiungere quella continuita'. Ridurre il numero di persone che vogliamo siano nominate a una maggioranza semplice fornisce esattamente quel meccanismo". Il titolo Qualcomm perde lo 0,7% a 65,21 dollari; da inizio anno ha aggiunto l'1,72% e negli ultimi 12 mesi il 18,55% (meglio del +14% dell'S&P 500). Il titolo Broadcom cede lo 0,9% a 242 dollari; da gennaio ha perso il 6% ma nell'ultimo anno e' salito del 17%.

A24-Spa

(RADIOCOR) 13-02-18 16:58:10 (0429) 5 NNNN