Salone del Risparmio 2018
16 Aprile 2018
In occasione del Salone del Risparmio 2018, l’evento annuale dedicato agli operatori professionali del risparmo gestito, l’11 aprile scorso si è svolta la conferenza del Gruppo Kairos “COERENTI PER SCELTA, ALTERNATIVI PER NATURA”.
 
Amir Kuhdari, Head of Sales, ha dato il suo benvenuto presentando Kairos: una boutique dell’asset management che gioca la partita in modo diverso rispetto ai grandi player del mercato, ovvero attraverso un approccio differente ai mercati e strategie di gestione e prodotti di investimento differenti.
L’incontro si è sviluppato con un’intervista a Guido Brera, Chief Investment Officer, attraverso la quale si sono voluti offrire interessanti spunti di riflessione in ambito economico-finanziario. 
 
Partendo dalla consueta dicotomia rischi e opportunità, Brera ha dato una sua lettura di come potrebbe essere il futuro scenario: “Sarà più difficile essere prudenti perchè il mercato ha scontato e quindi mi aspetto rotazione dei settori, rialzo dei tassi, aumento della volatilità. In un momento complesso come quello odierno però non sono rischiesti atti eroici”. 
E il tema Italia? “Le elezioni dello scorso marzo hanno portato un risultato di rottura rispetto al passato, tuttavia, in un contesto di vincitori e vinti dovuti alla globalizzazione, l’Italia potrebbe diventare un Trophy Asset ovvero un paese sano che offre ciò che nel mondo si trova sempre meno. Servirebbe però ripensare completamente al sistema industriale attraverso una visione lunga ed una politica coesa” puntualizza Brera.
Forse la parola chiave di questo momento storico è dunque “Coesione”: un’Europa più unita consentirebbe di certo una crescita stabile e rappresenterebbe un motore di fiducia. 
 
L’incontro si conclude con una conferma della veridicità ed attualità del trilemma di Rodrick, economista turco, ovvero che l’equilibro tra globalizzazione, democrazia e stati sovrani non è mai possibile. Di certo la globalizzazione ha creato vincitori e vinti.
Siamo quindi di fronte a un mondo completamente nuovo e Kairos continua a studiare la realtà analizzando i mercati e i suoi attori, lo scenario economico e quello politico, cercando di anticipare per quanto possibile i cambiamenti, con un obiettivo: poter offrire un’interpretazione alternativa e allo stesso tempo il più possibile corretta degli eventi che consenta di creare valore.
 
Per ulteriori dettagli consulta la Rassegna Stampa.