Austerity da Periferia

24 febbraio 2014

Spagna e Grecia hanno pagato – e lo stanno ancora facendo – il fio delle loro colpe e qualche opportunità comincia a profilarsi all’orizzonte; ne parla David Grazzini, gestore del fondo KIS Small Cap di Kairos Partners, di stanza a Londra ma costantemente in giro per il mondo per valutare nuove opportunità e constatare l’attualità delle scelte compiute. Visite in azienda, incontri con il management, conference call con partner e fornitori, valutazione dei progetti e delle prospettive di rendimento: sono solo alcuni dei molteplici fattori che Grazzini prende in considerazione nella propria attività di gestione del fondo KIS Small Cap, il cui investimento è focalizzato proprio su realtà di piccola e media dimensione a livello europeo, «anche se – spiega – trattandosi comunque di titoli sotto i 5 miliardi di capitalizzazione, abbraccia comunque realtà di una certa dimensione».

Di ritorno da alcuni recenti viaggi volti ad approfondire sul campo opportunità sulla carta interessanti, Grazzini spiega: «Tra i paesi della periferia europea, la Spagna, insieme alla Grecia, è stata quella che ha attuato le correzioni più significative: taglio del 10% degli impiegati pubblici, importante pulizia delle banche, calo dei salari medi del 2% nel 2012 e dell’1,6% nel 2013. Sarà necessario ancora un po’ di tempo, insomma, ma il processo di aggiustamento è in atto».

Discorso simile per la Grecia, paese davvero provato dall’austerity imposta dall’Europa e che ha determinato un clima quasi post bellico. «Per dare due numeri, i consumi sono calati praticamente del 10%, la vendita di cemento crollata al 20-30% del valore di picco 2,5 mn tons vs 11,6 m/t al picco, mentre il mercato immobiliare è praticamente fermo…».

Perchè due realtà così provate sono comunque interessanti? «La sensazione – conclude il gestore – è che si tratti di economie che stanno vivendo il loro punto più basso, dunque, selezionando bene, si possono trovare certamente storie foriere di positivi sviluppi a medio termine».

Condividi