La ricetta: pragmatismo e flessibilità

15 giugno 2018

I mercati hanno reagito positivamente alle misure di uscita dal Qe annunciate oggi a Francoforte. Borse in rialzo, cambio Dollaro/Euro al di sotto di quota 1,17 e spread Btp – Bund, in calo anche rispetto alla chiusura di ieri, dimostrano che gli investitori hanno fiducia nella mano ferma della BCE.

Paolo Basilico, fondatore, azionista e CEO di Kairos Partners SGR, vede continuità nell’azione di governo della moneta di Francoforte.

Le misure più apprezzate dal mercato? 

E’ piaciuto soprattutto l’atteggiamento di flessibilità e pragmatismo dimostrato da Francoforte. Non c’è nessuna azione ideologica dietro le decisioni assunte oggi e la BCE ha dimostrato di essere pronta ad adattarsi alla situazione economica del momento decidendo in base alle circostanze.

Quali conseguenze per l’Italia?

Il caso italiano è stato trattato come un episodio isolato, domestico, che non incide nel determinare le politiche di interesse comune dei Paesi dell’Eurozona.

Quindi una penalizzazione?

Non direi, confermando il livello dei tassi ancora per un anno Draghi ha fatto un favore all’Italia. Inoltre l’acquisto di titoli, se necessario, sarà uno strumento che verrà utilizzato anche in futuro.

 

Rassegna Stampa

Condividi