L’innovazione finanziaria

16 ottobre 2013

«Kairos è un player di grande qualità, presidia con successo nicchie di investimento molto interessanti e si integra perfettamente alle grandi case di investimento internazionali». Impressioni e un primo “bilancio” molto positivo nelle parole di Livio Dalle, Senior Portfolio Manager di Kairos Partners, realtà di cui è entrato a far parte nel luglio scorso. Un giudizio frutto di quasi tre mesi di intenso lavoro focalizzato soprattutto su due task: «Innanzitutto la gestione di due fondi dedicati alle reti, in particolare il BG Selection Sicav – Kairos Blend e Darta Challenge Team Kairos, che in questi mesi stanno performando in maniera molto positiva: su Allianz Darta, nel dettaglio, siamo i primi since inception tra i comparti inclusi nella selection, mentre su quello BG Generali Blend abbiamo un buon livello di information ratio. In tal senso, la nostra aspettativa è di mantenere la performance, migliorando ulteriormente la penetrazione». La presenza di gestori locali su Milano e Londra, infatti, consente di avere un riscontro diretto e un controllo costante dei portafogli. Un’azienda glocal, insomma, Kairos Partners, che opera con professionalità ben inserite nel tessuto di competenza ma con una logica e un’ottica globale.

«Per quanto riguarda invece l’aspetto di gestione di portafogli personalizzati – prosegue Dalle – nonostante siamo partiti da poco, stiamo lavorando già su importanti rapporti, garantendo un’asset allocation maggiormente flessibile e un universo investibile ampio e diversificato. Peculiarità della proposta di Kairos Partners è la dettagliata mappatura iniziale che viene eseguita rispetto a rischio, aspettative e desiderata del cliente. Svolta con il relationship manager, viene poi formalizzata con l’ufficio di risk management, le cui risorse rappresentano una vera e propria eccellenza della Sgr».

Aspetti che per il manager determinano una grande e non comune capacità di innovazione di Kairos Partners, «che si rivela perfettamente in grado di articolare un’offerta dinamica e innovativa sia per le reti di promotori che per gli investitori privati e istituzionali».

Condividi